DIAMOND 58

La linea Diamond nasce da precise esigenze del mercato dei maxi yacht.

Nello specifico abbiamo raccolto alcune innovazioni tecniche sviluppate nell’ambito di studi universitari riguardo all’evoluzione della fluidodinamica moderna, volta al miglioramento dell’efficienza delle carene, non tanto per motivi economici di consumo, quanto per implementare il più possibile i tempi di navigazione senza dover fare rifornimento. L’obiettivo è stato centrato con le carene axe-bow. 

IL CONCEPT
D58_concept_img_02

Abbiamo inteso di sviluppare questo tipo di carena su una linea completa di navi da diporto partendo dalla misura che ci risultava ideale per iniziare lo sviluppo: il 58 metri dava all’intorno delle possibilità i dati migliori in termini di resa. L’esperienza ha mostrato appunto che su navi dai 40 agli 80 metri questo tipo di carena rivela la massima efficienza, rivelandosi la soluzione ideale per le lunghe navigazioni:

Navigare per il gusto di navigare.
IL DESIGN
D58_il design_01

L’axe-bow ha per effetto indotto un aspetto molto accattivante e dinamico, conferiti da linee tese e moderne, che rende la nave elegantissima. Ciò mantenendo una grande abitabilità per uso diportistico High-level senza nessun compromesso per quello che riguarda i sea-toys e gli spazi conviviali. 

Grande risalto nel layout si è dato alla distribuzione de volumi al fine da avere una maggiore armonia generale della nave.

Abbiamo riproposto il nostro amatissimo tavolo tondo a poppa ed il salone centrale riservando all’armatore lo spazio più pregiato della nave. Pensando ad un prospetto laterale equilibrato in termini di volumi, abbiamo portato il cock pit quasi a centro nave.

  • Vista dall'alto

    Vista dall'alto

  • Vista laterale

    Vista laterale

  • Vista generale di prua

    Vista generale di prua

  • Vista generale di poppa con spiaggetta chiusa

    Vista generale di poppa con spiaggetta chiusa

  • Vista generale di poppa con spiaggetta aperta

    Vista generale di poppa con spiaggetta aperta

  • Vista di poppa con spiaggetta chiusa

    Vista di poppa con spiaggetta chiusa

  • Vista di poppa con spiaggetta aperta

    Vista di poppa con spiaggetta aperta

  • Vista di poppa con spiaggetta e garage aperti

    Vista di poppa con spiaggetta e garage aperti

  • Il Salone principale

    Il Salone principale

  • La piscina di prua

    La piscina di prua

  • Zona Fly

    Zona Fly

Il cavallino tesissimo rende ancor più importante, quasi ad esasperare, l’aspetto vigoroso della nave.

La prua della nave ha preso in questa proposta un valore preponderante ove creare uno spazio conviviale e riparato con una zona piscina molto privata. A poppa è stato ricavato un prendisole inserito in un cofano che permette di prendere il sole anche quando siamo alla fonda e non è caldissimo. Per il bagno una piattaforma estensibile ad estrema poppa. Esiste uno spazio vocato ai toys con apertura del portello laterale a poppavia sia a dritta che a sinistra in una zona allagabile ove entrare ed uscire agevolmente, ovviamente a motore spento, con gommoni, moto d’acqua e tenders.

VISTE GENERALI E PIANI GENERALI
  • Vista laterale

    Vista laterale

  • Vista frontale e Vista posteriore

    Vista frontale e Vista posteriore

  • Vista superiore

    Vista superiore

  • Piano generale Ponte 1

    Piano generale Ponte 1

  • Piano generale Ponte Principale

    Piano generale Ponte Principale

  • Piano generale Ponte -1

    Piano generale Ponte -1

SPECIFICHE TECNICHE

Sarà possibile impostare due velocità di crociera: di giorno con punte anche oltre i 30 nodi (verificato alla CFD) e di notte intornoai15nodi. Trattandosi di mezzi pesanti ma al contempo con profili molto affusolati(prismatici molto interessanti)i consumi sono notevolmente più bassi della media delle concorrenti.

Ciò anche e soprattutto in previsione di una propulsione diesel elettrica che sfruttando le coppie elevatissime dei motori elettrici rende i consumi molto più livellati.

Tutto ciò con una autonomia ad emissioni zero di circa 240 minuti a 10 knt da utilizzare per entrare in aree protette interdette alla navigazione ad idrocarburi.

LANGUAGE